Scossa in Valtiberina

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

Map Location

Un terremoto di magnitudo(Ml) 3.6 è avvenuto alle ore 16:51:28 italiane del giorno 21/Dic/2014 (15:51:28 21/Dic/2014 - UTC).
Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell'INGV nel distretto sismico: Alta_Val_Tiberina. Al momento non risultano danni a cose o persone.

Dati evento
 
Event-ID 4004737241
Magnitudo(Ml) 3.6
Data-Ora 21/12/2014 alle 16:51:28 (italiane)
21/12/2014 alle 15:51:28 (UTC)
Coordinate 43.5342°N, 12.1323°E
Profondità 8.5 km
Distretto sismico Alta_Val_Tiberina
 
Comuni entro i 10Km

ANGHIARI (AR)
MONTERCHI (AR)
SANSEPOLCRO (AR)
CITERNA (PG)
SAN GIUSTINO (PG)
Comuni tra 10 e 20km

BADIA TEDALDA (AR)
CAPRESE MICHELANGELO (AR)
PIEVE SANTO STEFANO (AR)
CITTA' DI CASTELLO (PG)
MONTE SANTA MARIA TIBERINA (PG)

Maltempo Liguria: in arrivo le colonne mobili della Protezione Civile

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

pcA partire dalla serata di ieri la Liguria, e in particolare la provincia di Genova, è stata colpita da abbondanti e intense precipitazioni che hanno causato frane ed esondazioni di corsi d’acqua. La Regione Liguria ha chiesto al Dipartimento della Protezione Civile di attivare risorse aggiuntive del Servizio Nazionale, in ausilio a quanto già messo in campo dal sistema di protezione civile regionale. ”Il Dipartimento -si legge sul sito della Protezione civile- ha disposto l’intervento delle colonne mobili regionali provenienti dal Friuli Venezia Giulia e dalla Provincia Autonoma di Trento con circa 70 uomini e con particolari mezzi specializzati nella risposta alle criticità verificatesi sul territorio”.

Ancora allerta meteo

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

logoDPCUna nuova allerta per le regioni del centro-nord. Almeno fino a mercoledì. Secondo la Protezione Civile nelle prossime ore un flusso di correnti umide e instabili determinerà marcati fenomeni temporaleschi su Lombardia, Toscana, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Il maltempo non abbandona l'Italia.

Maltempo, a Carrara crolla argine del fiume Carrione, un morto e un disperso

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

ProtCivProvince150x150Un morto e un disperso per il maltempo che torna a flagellare la costa toscana. Nella notte è esondato il fiume Carrione che scorre a Carrara. I dispersi sono di nazionalità straniera e la loro abitazione è proprio nei pressi del Carrione. L'acqua ha invaso anche il centro storico della città. In via Covetta è crollato il muro d'argine per circa 200 metri.

Questa ondata di maltempo era stata annunciata dall'allerta meteo regionale della protezione civile. Questa notte alle 5,41 i cittadini sono stati raggiunti da un sms della protezione civile che invitava a stare ai piani alti e non uscire in strada con l'automobile.

Circa 200 metri dell' argine del fiume Carrione, nella zona di Avenza a Carrara è crollato e le acque hanno invaso le strade intorno. Alcune famiglie sono già state evacuate e altre, secondo quanto spiega la Protezione civile, sono salite sui tetti delle case. I problemi maggiori sono nella zona di Avenza e di Marina di Carrara. Il sindaco ha già emesso un' ordinanza con la quale chiede alla popolazione di non uscire di casa. La linea ferroviaria Aulla-Lucca è interrotta.

Già da ieri e fino a stasera è allerta meteo in tutta la Toscana, in particolare sull'arcipelago e il litorale centro meridionale, per i nubifragi e le tempeste di vento di scirocco.  fino a burrasca. Ed è allerta fino alla mezzanotte di stasera anche in corrispondenza dei fiumi Magra, Versilia, Serchio e Basso Serchio.

Nuova allerta meteo in Toscana

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

allerta-meteo-300x253Scatta oggi l’allerta maltempo in tutta la Toscana fino a mercoledì notte. Sono interessate tutte le province. Previsti pioggia e temporali intensi, mare agitato e vento forte. Lo comunica la protezione civile regionale dalla sala operativa permanente. Da stamani, martedì 4 alle ore 10 fino alle ore 8 di mercoledì 5 novembre, sull’arcipelago e il litorale centro meridionale, l’allerta riguarda i possibili effetti del vento forte di scirocco fino a burrasca. L’allerta per mareggiate scatta alle 15 di martedì fino alle ore 13 di mercoledì 5 novembre 2014.

Le previsioni sono di mare agitato al largo, sulle coste dell’Arcipelago e del litorale centro meridionale esposte al flusso di scirocco. L’allerta per pioggia e temporali forti scatta invece nel tardo pomeriggio (ore 18) fino alla mezzanotte di mercoledì in corrispondenza dei bacini Magra, Versilia, Serchio e Basso Serchio.Nel resto del territorio regionale l’allerta scatta più tardi, intorno alla mezzanotte, con durata fino alla mezzanotte di mercoledì 5.

Dalla sera di martedì si prevedono infatti precipitazioni diffuse e forti temporali nelle zone nord-occidentali della regione in estensione al resto della regione fin dalle prime ore di mercoledì. Le precipitazioni a carattere temporalesco di forte intensità saranno associate a possibili colpi di vento e grandinate, in estensione dalla zone costiere verso l’interno. Nei bacini del Fiora e dell’Albegna, in considerazione degli effetti delle criticità delle settimane scorse è stato emessa un allerta elevata, per indicare un livello di attenzione particolare.

Gli effetti previsti saranno comunque da tenere ben in considerazione per tutto il territorio regionale. Saranno possibili allagamenti diffusi nelle aree depresse dovute a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Possibili allagamenti delle sedi stradali urbane ed extraurbane e nelle aree contigue all’alveo dei corsi d’acqua. Possibilità di innesco di frane e smottamenti localizzati dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica. In generale per tutto il territorio regionale, la protezione civile raccomanda quindi la massima attenzione alla guida durante i fenomeni più intensi, di procedere con cautela e prestare particolare attenzione nell’attraversamento di zone depresse, di sottopassi stradali o attraversamento di corsi d’acqua. Si raccomanda inoltre di non sostare nelle zone prossime ai corsi d’acqua e nei locali interrati soggetti a possibile allagamento.

Feed not found.
Feed not found.

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information