Allerta meteo: criticità arancione in tutta la Toscana

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

Rischio IdrogeologicoUn flusso di correnti meridionali, collegato ad un’intensa perturbazione, sta portando in tutta la Toscanaprecipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio o temporale. Cosi’ la Protezione civile regionale ha emesso una nuova allerta meteo con codice arancione. L’aumento del livello di allerta e’ previsto dalla mezzanotte di mercoledì fino alle 8 di giovedì in tutte le province. I forti temporali, si spiega ancora, sono attesi nelle aree centro settentrionali, in particolare sulle province di Massa Carrara, Lucca, Pistoia, Prato e Firenze per poi andare ad interessare tutta la regione e potranno risultare localmente persistenti. I fenomeni potranno essere accompagnati da elevato numero di fulminazioni, forti colpi di vento e locali grandinate. Previsti, si legge in una nota, “possibili allagamenti delle aree limitrofe ai corsi d’acqua e delle zone depresse, nonche’ possibili frane in particolare nelle zone montane. La protezione civile raccomanda pertanto di prestare la massima attenzione durante gli spostamenti e nelle attivita’ all’aperto”.

Previsioni meteo per il 16 agosto

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

310x0 1439674604105 cartina previsioni meteo 16 agosto 2015Il Centro Funzionale Centrale per il rischio meteo-idrogeologico e idraulico della Protezione civile ha emesso per oggi, domenica 16 agosto, rovesci e temporali in 10 regioni, con quantitativi localmente elevati, in particolare lungo le coste.
 
Precipitazioni:
  • sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Toscana, Lazio, Campania, zone tirreniche di Basilicata e Calabria, Puglia settentrionale, Molise, Abruzzo meridionale, Veneto e Friuli Venezia Giulia, con quantitativi moderati o puntualmente elevati, in particolare sui settori costieri;
  • sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su tutte le restanti regioni, con quantitativi cumulati generalmente moderati; precipitazioni in attenuazione nel pomeriggio sulle regioni nord-occidentali e Sardegna. Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature:

  • in generale ulteriore diminuzione, sensibile o localmente marcata al Centro-Sud.

Venti:

  • forti occidentali sulla Sardegna e localmente su Toscana e coste del Lazio, localmente forti settentrionali sulla Liguria.

Mari:

  • molto mossi il Mare e Canale di Sardegna, il mar Ligure ed il Tirreno; localmente agitati il Mar di Sardegna ed il Tirreno centro-settentrionale.

In Toscana già da ieri il maltempo ha iniziato a provocare danni. Nella notte colpita l'alta Toscana con allagamenti e notevole abbassamento delle temperature. In provincia di Arezzo un piccolo campanile, risalente al '400 e posto sul cassero di Monte San Savino è caduto dopo essere stato colpito da un fulmine sabato pomeriggio, durante il temporale che ha interessato Arezzo e provincia. Un albero è poi caduto su una casa ad Arezzo, nella zona di Quarata: anche in questo caso solo danni materiali. Vari poi gli interventi dei vigili del fuoco a causa dell'acquazzone, ma non si registrano al momento altre particolari criticità.

Incendio a Caprese Michelangelo, fiamme in diverse frazioni. Distrutti 20 ettari di bosco

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

canadairUn incendio di vaste dimensioni si è sviluppato ieri sera in alcune frazioni del Comune di Caprese Michelangelo al confine con quello di Chiusi della Verna, lambendo le foreste del Casentino ed il limitare del Parco Nazionale. L’allarme è scattato verso le 21. I vigili del Fuoco e il personale AIB dell' Unione dei Comuni della Valtiberina e Casentino hanno raggiunto le frazioni di Fragaiolo, La Fonte, Muggibiano, La Casella e le aree vicine per domare le fiamme che si sono propagate in modo molto rapido. Il fuoco si è portato addirittura vicino alle abitazioni della frazione di Fragaiolo.  Le operazioni sono state complicate a causa dei luoghi impervi e dalla notte. Molto probabilmente si arriverà al completo spegnimento solo in mattinata, quando potranno essere impiegati i mezzi aerei. Sul posto presenti anche gli agenti del Corpo Forestale dello Stato e i Carabinieri. Sembrano essere 7 i focolai e non si esclude la possibile mano di un piromane.

Secondo la Protezione civile regionale l'incendio risulta al momento sotto controllo ed è iniziata la fase di bonifica operata dalle squadre di intervento.

Sono tuttora impegnati contro le fiamme tre elicotteri del servizio antincendio regionale, coadiuvati in un primo momento da un Canadair del servizio nazionale che è rientrato alla base. A terra lavorano sedici squadre del servizio volontario dell'antincendio boschivo, in tutto 36 uomini. Secondo una prima stima distrutti 20 ettari di bosco.

da www.valtiberinainforma.it

L'Italia soffoca. Allarme caldo, weekend da bollino rosso in 10 città

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

caldoAllarme caldo sull'Italia: bollino rosso per Milano, Torino, Brescia, Perugia, Bolzano, Roma, Bologna, Firenze, Rieti e Trieste. Massime previste fino ai 40 gradi. Protezione civile in allerta.

Evitare l'esposizione al sole tra le 11 e le 18, raccomanda il ministero della Salute. "Si conferma una prolungata ed intensa ondata di calore sull'Italia, paragonabile per intensita a quella dell'estate 2003" conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara, che spiega: "Almeno per una settimana il caldo si fara più intenso giorno dopo giorno in particolare al Nord, Toscana, Lazio e Sardegna dove si potranno registrare picchi di oltre 36-38 °C a partire dal weekend; qui le temperature potranno essere sopra le medie anche di oltre 7-10 °C, specie sulle Alpi dove lo zero termico si portera sopra i 4000 metri con punte di oltre 30 °C anche a 1000 metri. Da lunedì alcune aree del Nord e della Toscana potranno persino sfiorare punte di 38-40 °C: tra le città più roventi Milano, Torino, Bologna, Ferrara, Mantova, Verona, Treviso, Bolzano, Trento, Firenze e Grosseto.

Caldo invece del tutto normale per il periodo su adriatiche ma soprattutto al Sud e Sicilia, esposte a correnti nord orientali che smorzeranno i bollenti spiriti dell'anticiclone africano". "Attenzione al gran caldo la notte sulle le coste e nei grandi centri urbani del Settentrione - prosegue Ferrara - in particolare la Valpadana accumulerà calore che giorno dopo giorno sempre meno riuscirà a smaltire durante le ore notturne, specie nelle città dove la situazione verra ulteriormente aggravata dall'isola di calore urbana. Entro lunedì prossimo le minime notturne potrebbero non scendere sotto i 25-26 °C su diverse zone del Nord ma localmente anche lungo le coste tirreniche, a Milano non escludiamo minime persino superiori ai 28 °C; una situazione simile per l'appunto all'Estate 2003. In ogni caso nelle ore serali si potranno avere ancora temperature intorno ai 31-32 °C che verranno percepite come ben superiori a causa dell'aumento dell'umidità serale con conseguenze accentuazione dell'afa".

Toscana, allerta meteo: forti temporali, vento e grandinate per domenica 14 giugno

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

ProtCivProvince150x150Nella giornata di oggi, domenica 14 giugno, stato di allerta per temporali forti in tutta la Toscana dalle 6 di mattina alle 22. Lo ha emesso la Sala operativa della Protezione civile regionale. L’allerta riguarda tutte le province ed è classificata come «arancione».

PIOGGE – Sono previste precipitazioni a prevalente carattere temporalesco ad iniziare dalle zone costiere (dalle 6 alle 9 circa) per poi estendersi velocemente verso le zone interne già nel corso della mattinata o nel primo pomeriggio. Dal tardo pomeriggio sera è atteso un graduale miglioramento, sempre ad iniziare dalle zone costiere. I temporali potranno risultare forti e persistenti (di durata superiore ad un’ora) ed essere accompagnati da forti colpi di vento e grandinate.

ZONE A RISCHIO – Potranno verificarsi in tutte le aree della Toscana, ma saranno più probabili nelle zone centro settentrionali (aree Magra, Versilia, Serchio, Basso Serchio, Sieve, Valdarno medio, Ombrone Bisenzio, Valdinievole, Reno Santerno, Foce Arno, Cecina, Cornia, Isole, Elsa, Era, Ombrone, Greve Pesa).

ALLAGAMENTI – Le forti piogge a carattere temporalesco potranno causare allagamenti di locali interrati e di quelli posti a pian terreno lungo vie potenzialmente interessate da deflussi idrici; saranno possibili criticità idrauliche diffuse nelle aree depresse dovuti a ristagno delle acque, a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Possibile scorrimento superficiale delle acque meteoriche nelle sedi stradali urbane ed extraurbane. Possibilità di innalzamento dei livelli idrici nei corsi d’acqua medio-piccoli con conseguenti possibili inondazioni localizzate nelle aree contigue all’alveo. Possibilità di innesco di frane e smottamenti localizzati dei versanti in zone ad elevata pericolosità idrogeologica. Al manifestarsi della fase più intensa del fenomeno temporalesco previsto, che potrà essere accompagnato da fulmini, rovesci di pioggia e grandinate, d’incerta previsione sia spaziale che temporale, gli effetti sul territorio potranno essere localmente anche significativi.

TUTTE LE INFO – Ulteriori dettagli e consigli sui comportamenti da adottare, si trovano all’interno della sezione Allerta meteo del sito della Regione Toscana, accessibile all’indirizzo: http://www.regione.toscana.it/allertameteo. Per informazioni sulle condizioni locali, come sempre si invita a far riferimento al sistema di Protezione civile del proprio Comune.

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information