Forte terremoto nel centro Italia

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

TerremotoTerremoto nel centro Italia, in provincia di Rieti e tra Umbria e Marche. Due morti a Pescara del Tronto (Ascoli Piceno), centro devastato dal sisma. Due cadaveri sono stati estratti dalle macerie ad Amatrice, dove metà del paese è distrutto. Tre persone sono morte nel crollo parziale di una casa ad Amatrice. Lo ha detto il sacerdote Fabio Gammarota, che collabora ai soccorsi. Si scava per cercare altre persone.
Tre le scosse più forti. Una di magnitudo 6 è stata registrata alle 3:36. L'epicentro a 2 chilometri da Accumoli (Rieti) e 10 da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) ed Amatrice (Rieti). L'ipocentro è stato a soli 4 km di profondità.  Seconda e terza scossa sono state registrate alle 4:32 e 4:33. Hanno avuto epicentro in prossimità di Norcia (Perugia), Castelsantangelo sul Nera (Macerata) e Arquata del Tronto (Ascoli Piceno). Gli ipocentri sono stati tra gli 8 e i 9 km. Oltre 50 finora (alle 6:40) le repliche di magnitudo superiore a 2, cinque delle quali di magnitudo 4 o superiore.

Servizio Antincendio Boschivo

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

abbruciamenti immagLa Sala Operativa Unificata Permanente della Regione Toscana rende noto le seguenti indicazioni sulla base dell'analisi del modello indice di rischio.

- Indice di rischio: l’indice di rischio per i prossimi giorni riporta una situazione di ALTO rischio d’innesco e propagazione di incendi boschivi nel territorio della provincia di Arezzo, in particolare nella seguente zona DO competente: VALTIBERINA.

Sulla base di suddetta analisi, a partire dalle ore 8:00 di sabato 9 lugli vengono attivati tutti i previsti servizi di prontezza operativa, pattugliamento e vedette di tutte le strutture AIB operanti nella suddetta zona di DO competente

 

Maltempo in Toscana, scatta l'allerta arancione

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

allerta meteo 300x253Codice arancione per rischio idrogeologico ed idraulico del reticolo sia principale che secondario e per temporali anche di forte intensità dalle 15 dI giovedì 9 fino alle 13 di venerdì 10. Lo ha emesso il Centro Funzionale della Regione a causa del persistere di condizioni di forte instabilità che interesseranno soprattutto le zone centro-meridionali della Toscana.

Per domani, venerdì 10, saranno ancora possibili temporali sulla province di Grosseto, Siena e parte di quella di Arezzo fino a tutto il pomeriggio; altrove si segnala ancora la possibilità di qualche locale temporale in particolare sulle zone appenniniche

Allerta meteo in Valtiberina

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

Allerta MeteoIl Centro funzionale regionale ha emesso un “codice arancione per piogge intense e rischio idraulico sul reticolo minore” valido dalle 20 di oggi, sabato 27 febbraio, alla mezzanotte di martedì 1 marzo. Secondo quanto riportato dall'avviso, l'allerta interesserà tutte le aree nella parte settentrionale e occidentale della Toscana, isole comprese, ed in particolare per la provincia di Arezzo la Valtiberina.

A Sansepolcro l'allerta passera da gialla ad arancione domenica sera. Le previsioni prevedono in tutto il territorio provinciale pioggia, più o meno intensa, fino a forti rovesci nella giornata di domenica.

Maltempo:allerta per precipitazioni e venti forti

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

Una perturbazione atlantica sta raggiungendo le nostre regioni nord-occidentali determinando domani, martedì 9 febbraio, una nuova fase di maltempo con intensificazione delle precipitazioni e della ventilazione che, gradualmente, si estenderanno al resto del paese.
 
 Il Dipartimento della Protezione Civile, sulla base delle previsioni disponibili e d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).
 
 L’avviso prevede dal pomeriggio di domani, martedì 9 febbraio, precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria, Emilia-Romagna, Veneto e Toscana. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.
 L’avviso prevede, inoltre, venti forti dai quadranti meridionali, con raffiche di burrasca, dapprima su Liguria, Toscana e Marche, in estensione su Lazio, Umbria, Abruzzo e Molise e in successiva rotazione da ovest, con possibili mareggiate lungo le coste esposte.
 
 Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani criticità arancione per rischio idrogeologico localizzato sulla Liguria di levante e su alcuni settori della Toscana. Sono in criticità gialla per rischio idrogeologico parte dell’Emilia Romagna, della Toscana, del Friuli Venezia Giulia , del Veneto e i bacini liguri padani di levante. E’ prevista poi una criticità gialla per rischio idraulico diffuso sull’alto Brenta-Bacchiglione-Alpone in Veneto.
 
 Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information