Terremoto, Bertolaso ferma le proteste: firmato il decreto per requisire alberghi

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

Guido BertolasoIl Commissario delegato per l'emergenza terremoto in Abruzzo, Guido Bertolaso, ha firmato oggi un decreto che autorizza la Prefettura dell'Aquila alla requisizione delle strutture ricettive alberghiere, già individuate, che saranno ritenute necessarie per completare le procedure di alloggio temporaneo già avviate. Lo ha comunicato il dipartimento della Protezione civile sottolineando che «il provvedimento si è reso necessario per impegnare gli albergatori inadempienti rispetto ai precedenti accordi di concessione del 75% dei locali disponibili, risorsa necessaria per consentire la chiusura definitiva dei campi di assistenza che si concluderà entro il mese di settembre».

Bertolaso incontrerà lunedì 7 settembre i rappresentanti delle associazioni di categoria per illustrare la strategia complessiva in cui, secondo le esigenze di protezione civile, si inserisce il provvedimento, mirato ad assicurare la necessaria assistenza alla popolazione.

La decisione della Protezione civile giunge all'indomani di una convulsa giornata nel corso della quale cinque albergatori aderenti a Confcommercio avevano annunciato il "no" all'ospitalità agli sfollati, se la stessa disponibilità non fosse stata garantita da tutti gli operatori alberghieri. La protesta era rientrata ieri sera, dopo l'invio da parte della Protezione civile di una nota a tutti gli albergatori della zona nella quale si annunciava la requisizione se non si fosse dato seguito all'accordo. Oggi, alla luce del mancato rispetto da parte di tre albergatori, il Dipartimento nazionale ha emesso il provvedimento.

METEO: SETTIMANA ALL'INSEGNA DI TEMPO INSTABILE

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

Lo scenario meteorologico per i prossimi giorni sara' caratterizzato da una fase perturbata che interessera' principalmente le zone alpine e prealpine, investendo anche le altre aree delle regioni settentrionali.

Gia' nel pomeriggio di oggi, inoltre, sono attesi temporali o rovesci sull'Appennino centro-meridionale.

Da domani, mercoledi' 2 settembre, ed in particolare dalla seconda parte della giornata, assisteremo ad un peggioramento piu' ampio sulle zone alpine e prealpine, con parziali sconfinamenti sulle circostanti zone di pianura, per l'arrivo di un sistema perturbato in transito sull'Europa continentale che determinera' una fase di tempo perturbato sulle regioni settentrionali, dove si registreranno temporali, localmente anche intensi.

Da giovedi' i fenomeni di instabilita' interesseranno il settore nord-orientale e con progressivo interessamento delle regioni appenniniche centrali.

Venerdi' un nuovo impulso perturbato, inoltre, fara' ingresso sull'Italia settentrionale, con temporali sparsi che localmente risulteranno di forte intensita' e potranno essere accompagnati da forti venti, in particolare sui settori di ponente.

Nel corso della settimana le temperature registreranno una generale diminuzione, specialmente al nord.

Un miglioramento delle condizioni del tempo e' previsto per sabato, quando l'Italia sara' raggiunta da correnti nord-atlantiche, fresche e stabili.

Il Dipartimento della Protezione Civile seguira' l'evolversi della situazione. Sul sito www.protezionecivile.it e' possibile consultare i bollettini di vigilanza meteorologica, aggiornati quotidianamente e, se necessario, saranno pubblicati eventuali avvisi di avverse condizioni meteo.

INCENDI: PROTEZIONE CIVILE INVIA CANADAIR IN PORTOGALLO

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

La Protezione Civile ha disposto l'invio di due Canadair in Portogallo per concorrere alle operazioni di spegnimento dei numerosi incendi boschivi che stanno interessando diverse zone del Paese. Il Portogallo, nella serata di ieri, aveva chiesto all'Unione Europea, ulteriori mezzi aerei per la lotta ai roghi. In risposta all'appello portoghese, il governo italiano ha disposto l'invio di due aerei Canadair CL415, capaci di rilasciare sulle fiamme 6000 litri d'acqua ad ogni lancio. I due Canadair, che sono decollati gia' questa mattina dall'aeroporto di Lamezia Terme (Catanzaro) e da quello di Olbia per raggiungere l'aeroporto di Montereal, a nord di Lisbona, sono stati messi a disposizione della protezione civile portoghese. E' stato deciso, inoltre, l'invio di tre equipaggi dei Canadair, cosi' da assicurare l'operativita' dei velivoli durante l'intero arco della giornata. Il team italiano potra' contare anche su tecnici e sul supporto logistico necessario a garantire la piena operativita' degli aerei anfibi.

Meteo: temperature in calo nel week-end e temporali saprsi sulla penisola

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

Avviso di avverse condizioni meteorologiche sulla Sardegna

Precipitazioni diffuse, brevi temporali e temperature in calo. Per il fine settimana si conferma lo scenario meteorologico annunciato nei giorni scorsi che prevede un’interruzione delle condizioni di tempo stabile e clima afoso che ha caratterizzato buona parte del mese di agosto.
In particolare, nelle prossime ore una perturbazione in transito sulla Sardegna determinerà condizioni di spiccata instabilità sull’isola, con temporali che potrebbero risultare intensi tra la nottata odierna e la giornata di domani. I fenomeni potranno essere accompagnati da forti raffiche di vento ed attività elettrica.

Sul resto della penisola, ed in particolare sulle zone interne, si formeranno nubi pomeridiane ma con scarsi fenomeni associati.

Nella giornata di sabato 29 agosto le nostre regioni nord-orientali e quelle dell’alto e medio versante adriatico saranno raggiunte da una perturbazione proveniente dall’Europa centrale, dove si registreranno precipitazioni sparse e locali temporali. Ai fenomeni sarà associato un abbassamento delle temperature ed un allentamento dell’afa. Sul resto del Paese persisteranno episodi di annuvolamenti ad evoluzione diurna con isolati rovesci sulle zone interne, specialmente sui rilevi e sulle zone alpine e prealpine. Dalla sera rinforzo dei venti di maestrale sulla Sardegna e di bora sul golfo di Trieste.

Domenica, infine, ancora diffusa instabilità sul nord-ovest e sulle regioni adriatiche con piogge sparse, anche a carattere temporalesco. Locali rovesci sulle restanti zone peninsulari e sulla Sicilia orientale.  

Ancora incendi in Sardegna

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

Incendi in SardegnaLa Sardegna continua a bruciare anche se le temperature sono in calo (da 40-42 a 37-38). Quattro i roghi ancora attivi. Lo rende noto il Dipartimento nazionale della Protezione civile. Otto complessivamente gli incendi in atto sul territorio nazionale tra Sicilia e Calabria.

I roghi in Sardegna. Il generale Luciano Massetti, responsabile dell'attività aeronautica della Protezione civile, ha spiegato che molti dei roghi sono opera dell'uomo e che i roghi in Sardegna riguardano sempre le stesse zone, il sassarese, Olbia e Tempio Pausania, alle quali si è aggiunto Macomer. Allo spegnimento stanno lavorando dieci velivoli, di cui due dell'Unione europea nell'ambito di un progetto di cui la Protezione civile è parte e che sono di base a Bastia, in Corsica.

Piromani e inchiesta. Si cerca di accertare le cause dei roghi che hanno fatto 80 milioni di danni e bruciato 15-25 mila ettari di vegetazione. La Procura di Sassari ha aperto un'inchiesta sulla morte dei due allevatori. È stato accertato che uno degli incendi più devastanti è stato appiccato con un innesco diretto. Giornata drammatica in Sicilia, con decine i roghi, spesso dolosi. Per fermare i piromani, il Codacons propone ronde di cittadini.

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information