INCENDI: PROTEZIONE CIVILE INVIA CANADAIR IN PORTOGALLO

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

La Protezione Civile ha disposto l'invio di due Canadair in Portogallo per concorrere alle operazioni di spegnimento dei numerosi incendi boschivi che stanno interessando diverse zone del Paese. Il Portogallo, nella serata di ieri, aveva chiesto all'Unione Europea, ulteriori mezzi aerei per la lotta ai roghi. In risposta all'appello portoghese, il governo italiano ha disposto l'invio di due aerei Canadair CL415, capaci di rilasciare sulle fiamme 6000 litri d'acqua ad ogni lancio. I due Canadair, che sono decollati gia' questa mattina dall'aeroporto di Lamezia Terme (Catanzaro) e da quello di Olbia per raggiungere l'aeroporto di Montereal, a nord di Lisbona, sono stati messi a disposizione della protezione civile portoghese. E' stato deciso, inoltre, l'invio di tre equipaggi dei Canadair, cosi' da assicurare l'operativita' dei velivoli durante l'intero arco della giornata. Il team italiano potra' contare anche su tecnici e sul supporto logistico necessario a garantire la piena operativita' degli aerei anfibi.

Meteo: temperature in calo nel week-end e temporali saprsi sulla penisola

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

Avviso di avverse condizioni meteorologiche sulla Sardegna

Precipitazioni diffuse, brevi temporali e temperature in calo. Per il fine settimana si conferma lo scenario meteorologico annunciato nei giorni scorsi che prevede un’interruzione delle condizioni di tempo stabile e clima afoso che ha caratterizzato buona parte del mese di agosto.
In particolare, nelle prossime ore una perturbazione in transito sulla Sardegna determinerà condizioni di spiccata instabilità sull’isola, con temporali che potrebbero risultare intensi tra la nottata odierna e la giornata di domani. I fenomeni potranno essere accompagnati da forti raffiche di vento ed attività elettrica.

Sul resto della penisola, ed in particolare sulle zone interne, si formeranno nubi pomeridiane ma con scarsi fenomeni associati.

Nella giornata di sabato 29 agosto le nostre regioni nord-orientali e quelle dell’alto e medio versante adriatico saranno raggiunte da una perturbazione proveniente dall’Europa centrale, dove si registreranno precipitazioni sparse e locali temporali. Ai fenomeni sarà associato un abbassamento delle temperature ed un allentamento dell’afa. Sul resto del Paese persisteranno episodi di annuvolamenti ad evoluzione diurna con isolati rovesci sulle zone interne, specialmente sui rilevi e sulle zone alpine e prealpine. Dalla sera rinforzo dei venti di maestrale sulla Sardegna e di bora sul golfo di Trieste.

Domenica, infine, ancora diffusa instabilità sul nord-ovest e sulle regioni adriatiche con piogge sparse, anche a carattere temporalesco. Locali rovesci sulle restanti zone peninsulari e sulla Sicilia orientale.  

Ancora incendi in Sardegna

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

Incendi in SardegnaLa Sardegna continua a bruciare anche se le temperature sono in calo (da 40-42 a 37-38). Quattro i roghi ancora attivi. Lo rende noto il Dipartimento nazionale della Protezione civile. Otto complessivamente gli incendi in atto sul territorio nazionale tra Sicilia e Calabria.

I roghi in Sardegna. Il generale Luciano Massetti, responsabile dell'attività aeronautica della Protezione civile, ha spiegato che molti dei roghi sono opera dell'uomo e che i roghi in Sardegna riguardano sempre le stesse zone, il sassarese, Olbia e Tempio Pausania, alle quali si è aggiunto Macomer. Allo spegnimento stanno lavorando dieci velivoli, di cui due dell'Unione europea nell'ambito di un progetto di cui la Protezione civile è parte e che sono di base a Bastia, in Corsica.

Piromani e inchiesta. Si cerca di accertare le cause dei roghi che hanno fatto 80 milioni di danni e bruciato 15-25 mila ettari di vegetazione. La Procura di Sassari ha aperto un'inchiesta sulla morte dei due allevatori. È stato accertato che uno degli incendi più devastanti è stato appiccato con un innesco diretto. Giornata drammatica in Sicilia, con decine i roghi, spesso dolosi. Per fermare i piromani, il Codacons propone ronde di cittadini.

Caldo: in settimana picchi di 40 gradi

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

Allerta caldoDa domani l'Italia sarà colpita da una nuova ondata di caldo con temperature che raggiungeranno picchi di oltre 40 gradi. L'alta pressione, spiega Andrea Giuliacci del Centro Meteo Epson, tornerà sulla nostra Penisola, e ci rimarrà per tutta la settimana". Almeno fino a sabato, quando splenderà il sole in gran parte dell'Italia, con temperature e afa che cresceranno di giorno in giorno.

In particolare, "il caldo diventerà afoso e intenso nella seconda parte della settimana, quando le temperature pomeridiane supereranno ovunque i 30 gradi con punte anche oltre 40 gradi al sud e nelle isole". Il caldo sarà ancora "più soffocante, a causa dell'afa opprimente, in Valpadana".

Secondo le proiezioni, per tornare a "respirare" si dovrà attendere "il temporaneo indebolimento dell'alta pressione, previsto tra domenica 26 e martedì 28, quando le temperature quasi ovunque torneranno nella norma e l'afa verrà spazzata via da venti relativamente asciutti".

La tregua, però, potrebbe non durare molto: a partire da mercoledì 29 e fino ai primi giorni di agosto difatti l'anticiclone nord-Africano dovrebbe portare un'altra ondata di caldo intenso soprattutto per il centro-sud e le isole.

In dettaglio, ecco le condizioni meteo previste per i prossimi giorni. Martedì, bel tempo in tutta Italia, anche se nel pomeriggio potrebbe esserci qualche temporale sulle Alpi. Le temperature saranno quasi ovunque tra i 28 e i 33 gradi con qualche punta fino a 35 al sud. Da mercoledì, le temperature salgono e arrivano a essere comprese tra i 30 e i 36 gradi. Da giovedì le massime saranno comprese quasi ovunque tra i 32 e i 38 gradi, con punte fino a 40 gradi. Da venerdì, le massime saranno comprese tra i 32 e i 39 gradi, e picchi anche oltre i 40 gradi al sud e nelle isole.

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information