In Emilia come in Abruzzo: da Arezzo aiuti ai più piccoli

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

 

Il Presidente della Provincia Roberto Vasai illustra quanto emerso nell'incontro tra enti locali e volontari di protezione civile
L'esperienza della collaborazione con San Demetrio, in Abruzzo, al servizio oggi dei terremotati dell'Emilia. E' questo il significato di quanto scaturito dall'incontro che si è svolto questa mattina nel palazzo della Provincia che ha coinvolto tutto il sistema della protezione civile del territorio, volontari e rappresentanti degli enti locali. "Dopo il primo intervento per la realizzazione del campo base della Regione Toscana a San Possidonio la sera stessa della prima forte scossa di terremoto, la Provincia e la Consulta Provinciale del Volontariato per la Protezione Civile hanno incontrato, la scorsa settimana, il Sindaco di San Possidonio che ha proposto un elenco di idee progettuali prioritarie per l'amministrazione e la comunità locale - spiega il Presidente della Provincia Roberto Vasai. Alla luce della positiva esprienza abruzzese realizzata nel comune di San Demetrio, si è pensato di coinvolgere i Comuni del nostro territorio per riuscire a concentrare le risorse economiche e concretizzarle in un unico progetto per muoversi come sistema territoriale aretino. Il progetto che in termini economici può essere intrapreso è l'acquisto dell'arrredo della scuola dell'infanzia e del micronido. Questo costituirebbe una forma di continuità con quanto realizzato a San Demetrio, dove Arezzo insieme alle altre province e aziende partner è ricordata con grande affetto per ciò che è stato fatto, le scuola materna e dell'infanzia con gli spazi gioco esterni e l'arredo verde. Questo rappresenterebbe ancora una volta la nostra attenzione e sensibilità nei confronti delle fasce d'età più deboli", conclude Vasai. Mentre i volontari aretini e gli uomini della Provincia continuano il proprio lavoro al campo base di San Possidonio, la Consulta ha aperto un conto corrente presso Banca Etruria e il primo versamento della raccolta fondi pro sisma Emilia di 1.000 euro è stato effettuato dalla Consulta stessa. Nel conto è stato versato anche l'intero ammontare dei gettoni di presenza che avrebbero dovuto percepire i consiglieri per la seduta consiliare del 31 maggio, nonché la donazione decisa dalla Giunta Provinciale pari ad un giorno del compenso mensile. Continua la raccolta fondi e il ricavato servirà per la realizzazione dell'idea progettuale che questa mattina è stata presentata ai comuni aretini chiedendone l'adesione. Per chi lo vorrà le donazioni potranno essere fatte con un bonifico sull'apposito conto corrente aperto presso Banca Etruria, codice Iban IT 90L0539014100000000094893.

PC AR StemmaIl Presidente della Provincia Roberto Vasai illustra quanto emerso nell'incontro tra enti locali e volontari di protezione civile


L'esperienza della collaborazione con San Demetrio, in Abruzzo, al servizio oggi dei terremotati dell'Emilia. E' questo il significato di quanto scaturito dall'incontro che si è svolto questa mattina nel palazzo della Provincia che ha coinvolto tutto il sistema della protezione civile del territorio, volontari e rappresentanti degli enti locali. "Dopo il primo intervento per la realizzazione del campo base della Regione Toscana a San Possidonio la sera stessa della prima forte scossa di terremoto, la Provincia e la Consulta Provinciale del Volontariato per la Protezione Civile hanno incontrato, la scorsa settimana, il Sindaco di San Possidonio che ha proposto un elenco di idee progettuali prioritarie per l'amministrazione e la comunità locale - spiega il Presidente della Provincia Roberto Vasai.
Alla luce della positiva esprienza abruzzese realizzata nel comune di San Demetrio, si è pensato di coinvolgere i Comuni del nostro territorio per riuscire a concentrare le risorse economiche e concretizzarle in un unico progetto per muoversi come sistema territoriale aretino. Il progetto che in termini economici può essere intrapreso è l'acquisto dell'arrredo della scuola dell'infanzia e del micronido. Questo costituirebbe una forma di continuità con quanto realizzato a San Demetrio, dove Arezzo insieme alle altre province e aziende partner è ricordata con grande affetto per ciò che è stato fatto, le scuola materna e dell'infanzia con gli spazi gioco esterni e l'arredo verde. Questo rappresenterebbe ancora una volta la nostra attenzione e sensibilità nei confronti delle fasce d'età più deboli", conclude Vasai. Mentre i volontari aretini e gli uomini della Provincia continuano il proprio lavoro al campo base di San Possidonio, la Consulta ha aperto un conto corrente presso Banca Etruria e il primo versamento della raccolta fondi pro sisma Emilia di 1.000 euro è stato effettuato dalla Consulta stessa. Nel conto è stato versato anche l'intero ammontare dei gettoni di presenza che avrebbero dovuto percepire i consiglieri per la seduta consiliare del 31 maggio, nonché la donazione decisa dalla Giunta Provinciale pari ad un giorno del compenso mensile. Continua la raccolta fondi e il ricavato servirà per la realizzazione dell'idea progettuale che questa mattina è stata presentata ai comuni aretini chiedendone l'adesione. Per chi lo vorrà le donazioni potranno essere fatte con un bonifico sull'apposito conto corrente aperto presso Banca Etruria, codice Iban IT 90L0539014100000000094893.

 

Feed not found.

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information