Procedura Criticità ambientali

Scritto da Super User. Postato in PrimaPagina

PROTEZIONE CIVILE: UNA PROCEDURA PER LE CRITICITA’ AMBIENTALI

La necessità di mettere a punto una procedura in materia di criticità ambientali per favorire la sinergia tra i soggetti dell’intero Sistema Provinciale Integrato di Protezione Civile, chiamati ad intervenire in caso di criticità: è stato questo l’oggetto del seminario svoltosi ieri in Prefettura che ha visto l’ampia partecipazione non solo dei rappresentanti degli Enti Locali territoriali ma, anche, di quelli provenienti da numerose province della regione, nonché di rappresentanti di altre Prefetture oltre che delle Forze di Polizia.

L’iniziativa è nata dalla fattiva collaborazione tra Provincia di Arezzo, Prefettura di Arezzo, Comando provinciale dei Vigili del Fuoco e ARPAT Dipartimento provinciale di Arezzo. "L’efficienza della macchina Protezione Civile aretina per la tutela e protezione del territorio e delle comunità – hanno detto in coro Presidente della Provincia e Prefetto - merita un pieno riconoscimento per l'ottimale lavoro di squadra che continua a fare". Sono numerose le criticità ambientali che annualmente coinvolgono anche il nostro territorio, con particolare riferimento agli sversamenti di sostanze potenzialmente pericolose in fiumi e torrenti. Tali eventi, se non circoscritti con celerità, rischiano di produrre danni all’ambiente ingenti, nonché la necessità di procedere con le onerose opere di messa in sicurezza di emergenza e bonifica. La procedura in materia di criticità ambientali va ad implementare il Piano Integrato provinciale di Protezione Civile, approvato dal Consiglio provinciale nel dicembre 2005, nato dalla collaborazione instaurata nel corso degli anni tra i soggetti richiamati precedentemente.

 

 

fonte: provincia.arezzo.it

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information