Sansepolcro: oggi la Mille Miglia

Scritto da Super User. Postato in Notizie

1000migliaDopo il Giro d'Italia di domenica scorsa oggi è la volta della 1000 Miglia ad essere ospitata nella città di Sansepolcro. L'arrivo è previsto alle 12.30, con sosta pranzo per tutti i piloti e poi la ripartenza in direzione Roma.

Le 100 Ferrari parcheggeranno lungo le mura di Porta Fiorentina, in viale Vittorio Veneto e le 390 Storiche lungo viale Diaz e nei parcheggi limitrofi. Tutte le vetture iscritte alla Mille Miglia 2013, comprese le Ferrari del «Ferrari Tribute», transiteranno nel centro storico di Sansepolcro, percorrendo via XX Settembre, da porta Fiorentina a porta Romana e saranno presentate, in piazza Torre di Berta, dal direttore di “Auto d’Epoca”. Il passaggio della corsa automobilistica di regolarità anche a Pieve Santo Stefano, dove le auto sfileranno per via Lungotevere e Colledestro.

Giro d'Italia 2013: il percorso della nona tappa

Scritto da Super User. Postato in Notizie

giro_italia2013

La nona tappa del Giro d’Italia partirà domenica da Sansepolcro alle 12,40 e si concluderà a Firenze dopo 170 chilometri. Il Giro resterà per 82 chilometri in provincia di Arezzo, attraversando Valtiberina e Casentino. Ritrovo nella zona di Porta Fiorentina, partenza ufficiale poco fuori Sansepolcro, praticamente a Santa Fiora. Dopo il via la gara passerà da Anghiari, salendo dalla parte più ripida, quindi l’impennata della Libbia, poi Chiassa Superiore, Chiassa, Capolona, Subbiano, Rassina, Bibbiena (13,50 circa), Ponte a Poppi, Castel San Niccolò, l’ascesa verso Montemignaio prima e proseguendo al valico di Consuma (attorno alle 14,45). Da lì si entrerà in provincia di Firenze, discesa verso Pelago, nuova ascesa a Vallombrosa, picchiata su Reggello, quindi nel finale l’asperità di Vetta Le Croci e l’arrivo a Firenze verso le 17,15.

Umbria: avvertita scossa di terremoto

Scritto da Super User. Postato in Notizie

LogoPCUmbria

Ore 13.00

La struttura di protezione civile della Regione Umbria, a seguito della scossa di terremoto di magnitudo 3.6 della scala Richter che stamani ha interessato Citta’ di Castello e i centri dell’Alta Valtiberina, si e’ attivata fin dal primo momento. E’ quanto si legge in una nota della Regione Umbria. In particolare i tecnici della Regione, insieme ai vigili del fuoco, stanno effettuando i primi sopralluoghi nei fabbricati in cui sono state segnalate lesioni. A Citta’ di Castello, dove l’amministrazione comunale ha attivato il Piano di emergenza ed e’ stato istituito il centro operativo comunale per la gestione della fase di prima emergenza, sono state fatte evacuare per precauzione le scuole, ma non risultano feriti o danni a strutture.

 

Ore 10.00

Una scossa di terremoto è stata nettamente avvertita dalla popolazione in Umbria alle 9 e 57; secondo quanto riferisce Emsc, il centro sismologico euro-mediterraneo l’epicentro è a 40 chilometri a Nord-Ovest di Perugia. L’evento è stato nettamente avvertito dalla popolazione a Città di Castello, dove assieme alla scossa è stato sentito un forte rumore. Molti cittadini in centro sono usciti in strada, mentre si sono segnalate difficoltà alle linee telefoniche fisse. La magnitudo provvisoria è di 3,4 della scala richter, con una profondità di circa 40 chilometri.

 

Valdichiana a scuola di terremoto

Scritto da Super User. Postato in Notizie

logo_consultaI ragazzi delle "medie" della Valdichiana potranno andare a "scuola di terremoti" grazie alla mostra ospitata nei locali messi a disposizione dall'Istituto "Fossombroni" di Monte San Savino. La rassegna "La Settimana del Rischio Sismico in Valdichiana", è un percorso informativo di divulgazione scientifica sul terremoto e i suoi effetti, curato dall'Osservatorio Sismologico di Arezzo dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), ed è organizzata dal servizio Protezione civile della provincia di Arezzo, i Centri Intercomunali della Valdichiana Occidentale ed Orientale, la Consulta provinciale del Volontariato per la Protezione civile e dallo stesso Ingv.

Valtiberina: sicurezza sulle infrastrutture

Scritto da Super User. Postato in Notizie

Il sindaco di Sansepolcro Daniela Frullani  ha seguito passo passo con preoccupazione l’arrivo delle notizie di quanto accaduto questa mattina subito dopo Trestina: “La preoccupazione era altissima perché su quel treno partito da Sansepolcro ci sono sempre tanti studenti e già da questa mattina presto mentre stavo andando a Firenze sono stata costantemente informata delle notizie che arrivavano dal luogo dell’incidente – spiega il sindaco di Sansepolcro Daniela Frullani – so che ci sono stati dei feriti per fortuna non gravi ma il timore che fosse successo l’irreparabile è stato grandissimo.

Feed not found.
Feed not found.

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information