Maltempo: allerta per temporali sulle regioni settentrionali

Scritto da Super User. Postato in Notizie

logoDPCUna perturbazione di origine atlantica ha raggiunto le nostre regioni settentrionali, causando una marcata instabilità che insieme al contributo di aria più fredda porterà precipitazioni a prevalente carattere temporalesco, con possibilità anche di forti grandinate.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso, quindi, un avviso di condizioni meteorologiche avverse, nello specifico venti forti sulle Marche e precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale, accompagnate da forti raffiche di vento e locali grandinate, su Lombardia e Veneto. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

Sulla base dei fenomeni previsti è valutata per la giornata di oggi, venerdì 15 maggio, criticità rossa per rischio idraulico sul nord ovest e sulla pianura occidentale della Lombardia. È valutata una criticità arancione per rischio idraulico sulla pianura orientale lombarda e per rischio idrogeologico sulla zona delle prealpi centrali lombarde, per la provincia autonoma di Trento e una parte del Veneto. Infine, sono indicate in criticità gialla Emilia Romagna, Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, i restanti settori di Lombardia e Veneto e buona parte della Toscana.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

Fiere di Mezzaquaresima 2015

Scritto da Super User. Postato in Notizie

Fiere di Mezza Quaresima Sansepolcro

Sono iniziate oggi, giovedì 19 marzo, le tradizionali Fiere di Mezzaquaresima a Sansepolcro. Sono principalmente sei le aree interessate al reparto "espositivo". La prima, quella artigianale, coinvolge Porta Fiorentina dove sono presenti 14 artigiani della zona, appartenenti al Consorzio "Terra della Valtiberina". Poi l'agroalimentare in piazza Torre Berta, le auto e le moto in viale Vittorio Veneto e nel parcheggio adiacente, dove saranno allocati anche gli operatori di materiali per l'edilizia. Nel grande parcheggio di Porta del Ponte di fianco a viale Volta, il consueto spazio per attrezzature agricole e giardinaggio. E infine l'area dedicata a hobbistica e piccolo artigianato in piazza Santa Marta e viale Gramsci nella zona di Porta Romana. Sono invece 208 gli ambulanti presenti e una cinquantina quelli rimasti fuori per problemi logistici: sta di fatto che in totale sono ben oltre 300 gli operatori che per quattro giorni sosteranno in città. I banchi saranno distribuiti in tutto il centro storico: quindi, una sorta di anello immaginario che si snoderà lungo via XX Settembre e via Niccolò Aggiunti, con qualche ambulante pure nelle traverse laterali.

 

Comune di Sansepolcro, maltempo: riepilogo provvedimenti urgenti smaltimento rifiuti

Scritto da Super User. Postato in Notizie

piero1A causa degli eccezionali eventi meteorologici dello scorso 5 marzo, visti i danni provocati e la quantità di rifiuti accumulati in questi giorni il Sindaco con l’ordinanza dello scorso 6 marzo  ha disposto l’utilizzo dell’area presso l’isola ecologica di Sansepolcro attualmente in uso a Sei Toscana s.r.l. e in accordo con la stessa, per il deposito temporaneo di rifiuti.
Per permettere un celere superamento dell’emergenza, considerata anche l’estensione del problema su tutto il territorio comunale, i cittadini sono tenuti a segnalare la presenza di rifiuti sul suolo pubblico e, per quanto possibile, a collaborare per la loro rimozione.

Maltempo, giornata di passione. E dalle 23 anche è allarme neve

Scritto da Super User. Postato in Notizie

nevestradaLa coda del maltempo che ha investito il nord e il tratto appenninico dell'Autosole si sente fino ad Arezzo .E' stata una giornata nera per il traffico, circolazione difficile per tutta la giornata, le code hanno sfiorato i 15 chilometri ed è stato necessario  il blocco dei Tir. Soltanto nel tardo pomeriggio la situazione si è risolta, almeno nel tratto aretino. E per stasera è atteso un nuovo allerta neve, a partire dalle 23, come da avviso diramato dalla Protezione Civile. La neve è prevista abbondante già a quote collinari, le zone più colpite dovrebbero essere Casentino e Valtiberina ma le precipitazioni interesserranno anche il capoluogo. I Comuni sono pronti con i loro piani neve, l'allerta durerà fino alle 17 di domani. 

Critica, intanto, è la situazione della circolazione nel tratto aretino dell'Autosole, anche dal capolugo al Valdarno, con code che raggiungono i 15 chilometri. Altre file poi fra il Valdarno e Firenze. Sono la conseguenza della bufera che ha investito stanotte l'autostrada fra Firenze e Bologna e che si riflette anche più a sud. Inizialmente fino a Incisa, poi gli effetti si sono sentiti anche in Valdarno e oltre. La Polstrada sta filtrando i mezzi pesanti, cui è stato imposto il blocco: non possono circolare fino a nuovo ordine.

Lo sciame sismico non si placa

Scritto da Super User. Postato in Notizie

infoIl sisma continua a tenere alta l'allerta nel Chianti anche se la frequenza delle scosse è diminuita rispetto alle prime 48 ore.

Oggi scuole ed edifici pubblici riaperti in tutti i Comuni del Chianti mentre a Sansepolcro, dove ieri pomeriggio è stato registrato un terremoto di magnitudo 3,6, restano chiuse le scuole in via cautelativa.

Riprendono anche le ricognizioni sulla stabilità degli edifici in tutta l'area interessata dal terremoto.

Gli esperti dell'Ingv hanno assicurato che non c'è alcuna connessione fra il sisma nel Chianti e quelli fra le province di Arezzo e Perugia.

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information