‘Auxilium’, nasce il gioco da tavolo contro i grandi disastri

Scritto da Super User. Postato in Notizie

Al posto degli assi e delle figure ci sono i mezzi di soccorso: dai vigili del fuoco all’ambulanza, dalla polizia alla forestale. Al posto dei numeri ci sono le situazioni di crisi: dal terremoto all’incendio, dal nubifragio all’emergenza neve. Sono le carte di ‘Auxilium’, il nuovo gioco da tavolo in scatola e online ideato e promosso dalla Questura di Firenze e dal Cespro, centro di eccellenza dell’Università di Firenze. Si tratta di una vera e propria novità in ambito ludico e formativo ed ha come obiettivo quello di formare cittadini consapevoli e responsabili nell’ambito della Protezione Civile. ‘Auxilium’ è stato presentato questa mattina nell’ambito del convegno ‘Vivi sicuro’, in corso a Villa La Quiete di Firenze fino a sabato 13 giungo.

Auxilium è un “gioco di pace” dinamico, divertente e cognitivo. I concorrenti, fatto nuovo per un gioco da tavolo, non saranno in conflitto ma in gara per un obiettivo comune: prevenire e risolvere i grandi disastri Auxilium è costituito da più versioni a seconda dell’età dei partecipanti (minimo di età 14 anni).

“Oggi – precisa Luca Gorrone, ideatore del gioco - tutti i giochi e i loro meccanismi di funzionamento sono ancora impostati sulla contrapposizione o sulla violenza: il giocatore con cui condivido lo svago è, nella migliore delle ipotesi, un ‘avversario’, nella peggiore, un ‘nemico’. Capovolgendo i parametri tradizionali dei giochi per giovani e adulti, Auxilium rappresenta un potente ed efficace strumento per la diffusione della conoscenza della protezione civile e della cultura della pace, esaltando il ruolo del dialogo ed educando all’uso della collaborazione e della condivisione degli obiettivi per superare le comuni difficoltà”.

Ciascun concorrente dovrà affrontare, con le risorse di protezione civile a sua disposizione, un crescendo di proprie micro-emergenze e, contemporaneamente, di meso-emergenze comuni a tutti, per evitare la propria esclusione (opzione assolutamente negativa per chi rimane in gara) o la conclusione immediata della partita. Nella sua versione avanzata il gioco si arricchisce di tutta una serie di opzioni di carattere organizzativo e commerciale, che promuovono ed esaltano la collaborazione e gli effetti del coordinamento delle azioni soprattutto per la risoluzione in comune dei grandi eventi. Il potenziamento delle opzioni di gioco potrà infatti essere indirizzato verso il particolare (le piccole emergenze locali), verso l’interesse generale (emergenze condivise) o in un equilibrio tra entrambe le cose.

Il gioco nasce dalla Tesi nel Master in coordinamento dell’attività di protezione civile organizzato dal Cespro, il centro di ricerca dell’Università di Firenze diretto dal professor Sergio Boncinelli. Il convegno ‘Vivi sicuro’ proseguirà domani, venerdì 12 giungo, con due interventi inerenti i rischi di grandi disastri a Firenze: Edoardo Majno (direttore generale dell’Aou di Careggi) interverrà (ore 9.00) sulla sicurezza ospedaliera dell’ospedale Careggi; Pietro Bortone (responsabile protezione civile del Comune di Firenze) parlerà alle 14.00 della vulnerabilità dei beni culturali in Toscana tra cui la salvaguardia del patrimonio culturale di Palazzo Vecchio; Antonia Ida Fontani (direttrice della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze) illustrerà alle 17.30 il piano di rischio della Biblioteca fiorentina.

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information