Terremoto Abruzzo: al via misure per ripresa economica

Scritto da Super User. Postato in Notizie

Proseguono gli interventi in favore della popolazione colpita e finalizzati a una rapida ripresa economica del territorio interessato dal sisma. Il Presidente del Consiglio dei Ministri, on. Silvio Berlusconi, ha firmato un’ordinanza che dispone nuove misure rivolte al settore agricolo, alle piccole e medie imprese operanti nella zona e ai cittadini dei comuni del cosiddetto “cratere sismico”.

In particolare, l’ordinanza dispone interventi di supporto tecnico per il settore agricolo, agro-alimentare e forestale, che saranno realizzati dal Ministero competente d’intesa con la Regione Abruzzo nell’ambito di “Rete rurale nazionale 2007-2013”, il programma di supporto alle politiche di sviluppo delle aree agricole e alla crescita professionale del personale attraverso scambi di esperienze e conoscenze tra gli operatori del settore, le istituzioni e tutti i soggetti che operano nelle aree rurali. Facilitazioni nell’accesso ai fondi della politica agricola comunitaria sono inoltre previste per le aziende agricole ricadenti nei comuni del “cratere sismico”, che potranno presentare le “domande uniche di pagamento 2009” in forma semplificata e per le quali l’AGEA (Agenzia per le erogazioni in agricoltura) anticiperà, entro il 15 giugno, il 50% dell’aiuto spettante, per fare fronte ai rilevanti danni economici subiti a causa del terremoto.

Allo scopo di favorire una rapida ripresa del mercato nell’area e sostenere le produzioni locali, danneggiate da una consistente riduzione del volume d’affari, i Sindaci dei comuni colpiti sono inoltre autorizzati ad avvalersi in via prioritaria, nel rispetto dei principi di trasparenza e parità di trattamento e comunque fino al 31 dicembre 2009, delle piccole imprese operanti sul territorio per la fornitura di beni e servizi necessari all’assistenza della popolazione ospitata nei campi d’accoglienza.

L’ordinanza dispone inoltre ulteriori misure in favore della popolazione che, in conseguenza del sisma si trova impossibilitata a rientrare in casa: in particolare, si estende anche al di fuori dei 49 comuni del “cratere sismico” il diritto al contributo di autonoma sistemazione per i nuclei familiari la cui abitazione, a causa del terremoto, risulti distrutta del tutto o in parte ovvero dichiarata inagibile dalle autorità competenti.

Per i cittadini del “cratere sismico” fuori casa, o temporaneamente alloggiati in luoghi diversi dalla propria residenza, è garantita infine l’esenzione dal pagamento del pedaggio autostradale sull’A24, l’A25 e l’A14 relativamente alle stazioni comprese nel tratto da S. Benedetto del Tronto a Vasto Sud: in particolare, per garantire agli aventi diritto l’esenzione dal pagamento del pedaggio negli spostamenti tra il luogo di residenza e quello di alloggio temporaneo, le società concessionarie provvederanno, entro 20 giorni dalla pubblicazione dell’ordinanza, alla predisposizione e distribuzione agli utenti di tessere Viacard prepagate a scalare, del valore di 50 euro l’una.

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information