Giro d'Italia 2013: il percorso della nona tappa

Scritto da Super User. Postato in Notizie

giro_italia2013

La nona tappa del Giro d’Italia partirà domenica da Sansepolcro alle 12,40 e si concluderà a Firenze dopo 170 chilometri. Il Giro resterà per 82 chilometri in provincia di Arezzo, attraversando Valtiberina e Casentino. Ritrovo nella zona di Porta Fiorentina, partenza ufficiale poco fuori Sansepolcro, praticamente a Santa Fiora. Dopo il via la gara passerà da Anghiari, salendo dalla parte più ripida, quindi l’impennata della Libbia, poi Chiassa Superiore, Chiassa, Capolona, Subbiano, Rassina, Bibbiena (13,50 circa), Ponte a Poppi, Castel San Niccolò, l’ascesa verso Montemignaio prima e proseguendo al valico di Consuma (attorno alle 14,45). Da lì si entrerà in provincia di Firenze, discesa verso Pelago, nuova ascesa a Vallombrosa, picchiata su Reggello, quindi nel finale l’asperità di Vetta Le Croci e l’arrivo a Firenze verso le 17,15.

Il giorno prima, sabato, ci sarà l’attesa cronometro nelle Marche da Gabicce Mare a Saltara, poi la sera il trasferimento e la domenica la frazione toscana, con epilogo a Firenze dove a fine settembre ci sarà il mondiale. L’arrivo non sarà nella zona dello stadio come nella gara iridata, ma in piazzale Michelangelo perché c’è la coincidenza con la partita Fiorentina-Palermo.
A Sansepolcro il Giro d’Italia è arrivato e ripartito due volte, stavolta ci sarà la partenza.
Il 26 maggio 1992 nella suggestiva e impegnativa cronometro Arezzo-Sansepolcro vinse in maglia rosa il grande spagnolo Miguel Indurain che proprio ad Arezzo aveva conquistato il primato. Indurain dominò quel Giro. Il 24 maggio 1999, il Giro approdò nella citta di Piero della Francesca provenendo da Ancona: volata vincente di Mario Cipollini. In testa alla classifica c’era il campione francese Jalabert, poi dominò Pantani ma quel Giro d’Italia finì male, con l’esclusione proprio di Pantani per ematocrito alto poco prima del via della penultima tappa. Senza troppa gloria si impose Gotti.
C’è già attesa fra gli sportivi per domenica, peraltro si annuncia una tappa adatta alle fughe, piuttosto impegnativa. Nel 2000 si arrivò a Firenze salendo Lo Spino, poi la Verna e la Consuma sempre da Montemignaio. Vinse il figlio del grande Eddy Merckx.
A Bibbiena traguardo volante, Gpm di seconda categoria a Consuma, di prima a Vallombroa. A Montemignaio un traguardo speciale, denominato «il paese dell’albero di Natale», voluto dall’ex professionista Marcello Mugnaini e dagli appassionati del posto. Mugnaini vinse due tappe di montanga al Giro (Pedavena ’64 e Tirano ’67), fu quarto e settimo in classifica, conquistò il tappone pirenaico al Tour nel ’66 a Luchon, quinto in classifica, vinse la tappa più dura al Giro di Svizzera del ’65 e terzo nella generale. Purtroppo una brutta caduta al Tour nel ’67 gli precluse altre belle soddisfazioni.

 

partenzasans

 

Feed not found.

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information