Protezione Civile Sansepolcro: sull'elisuperficie l'ENAC si decida!

Scritto da Super User. Postato in Notizie

Il presidente Angiolo Vanni: "Ora basta, servono risposte concrete o prenderemo provvedimenti"

Gruppo Comunale Protezione Civile Sansepolcro AltotevereLuci e ombre attorno alla elisuperficie di Sansepolcro ubicata nei pressi dello svincolo della superstrada E45 e in gestione al Gruppo Comunale di Protezione Civile Sansepolcro Altotevere. "I lavori per la realizzazione della piazzola furono avviati nel 2005 – spiega Angiolo Vanni, presidente del Gruppo biturgense - con tutte le pratiche autorizzate dai vari enti. L'anno successivo, una volta che la elisuperficie denominata "Fratelli Canali" era stata certificata, venne presa in considerazione dalla Asl n. 8 e dal Comune di Sansepolcro per la realizzazione del volo diurno e notturno, oltre all'atterraggio dell'elicottero per le emergenze sanitarie. La Asl aretina fece richiesta all'Enac che nominò due tecnici di Roma per redigere il progetto sulla base delle indicazioni date, assieme a tutte le varie prescrizioni. I lavori erano già iniziati seguendo le varie indicazioni, però abbiamo deciso di chiamare l'Enac per un ulteriore controllo prima dell'inizio dei veri interventi. Il 12 febbraio del 2010 venne eseguito il sopralluogo, ma gli incaricati espressero parere negativo dicendo che, secondo loro, era impossibile dare l'autorizzazione per il volo notturno e che addirittura vi erano delle perplessità anche per quello diurno. La domanda sorge spontanea, ovvero, come mai prima l'Enac autorizza e poi nega la realizzazione della elisuperficie? Nell'agosto del 2011, a Sansepolcro vi fu un ulteriore sopralluogo da parte della Inaer su commissione della Enac e della Asl, sottoponendo la piazzola alla condizione peggiore di utilizzo. La relazione che pochi giorni dopo venne consegnata al nostro gruppo era positiva anche per il volo notturno – precisa Vanni - nonostante fossero state applicate delle piccole clausole, che comunque avevamo già messo in conto. Da questo momento in poi, non abbiamo avuto più notizie in merito alla questione elisuperficie. A inizio primavera mi recai direttamente nell'ufficio del sindaco di Sansepolcro, Daniela Frullani, chiedendo cosa si voleva fare di questa piazzola. Il Comune ha confermato l'interesse nel portare avanti questo progetto, anche se più volte sono stati contattati i tecnici della Asl di Roma autori del progetto; nessuno, però, ha mai dato risposte. Due mesi fa circa – sono parole del presidente - è stata inviata un'ulteriore raccomandata di sollecito con ricevuta di ritorno a firma congiunta del primo cittadino biturgense e del direttore della Asl n. 8, il dottor Enrico Desideri: la ricevuta è tornata indietro, sintomo del fatto che la lettera è arrivata, ma che ancora tutto tace. Le ipotesi di risposta ovviamente sono due: o è "sì" oppure è "no". Non esistono vie di mezzo! Se la risposta, per qualche motivo, dovesse essere negativa – puntualizza Vanni - io personalmente in veste di presidente del sodalizio biturgense e gestore della pista, prenderò i giusti provvedimenti, poiché sono stati impegnati soldi pubblici - con relative autorizzazioni – quando avrebbero potuto essere spesi in altri modi, utili alla popolazione come la nuova sede della Protezione Civile della Valtiberina, perché da oltre venti anni "viviamo" in un luogo non idoneo.

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information