Apertura Centro Operativo Provinciale Antincendi Boschivi

Scritto da Super User. Postato in Notizie

 

In Toscana, è la Regione che gestisce gli interventi sugli incendi boschivi grazie alla Sala Operativa Unificata Permanente (S.O.U.P.) aperta 365 gg all’anno 24h su 24.
Dal 15 giugno al 15 settembre, periodo considerato ad alto rischio dalla “Legge Forestale della Toscana” L.R.39/2000, ogni Provincia apre il proprio Centro Operativo Provinciale Antincendi Boschivi (C.O.P.) che coordina l'attività decisionale in merito alla attivazione delle squadre antincendio, degli elicotteri regionali e, ove necessario, attraverso il coordinamento della S.O.U.P. della Regione Toscana alle richieste di supporto dei mezzi aerei nazionali.
Nel Centro Operativo Provinciale di Arezzo, situato in via Frà Guittone 10, lavorano congiuntamente personale della Provincia, dei Vigili del Fuoco, del Corpo Forestale dello Stato e del Volontariato Antincendi Boschivi. La sala, è aperta tutti i giorni dalle ore 08.00 alle ore  20.00 e risponde al numero 0575.316.300.
Fuori da questo orario, è necessario contattare il numero verde Antincendi Boschivi della Sala Operativa Unificata Permanente (S.O.U.P.) della Regione Toscana 800.425.425.
E' importante ricordare, che il “Regolamento Forestale della Toscana” n.48R/2003 stabilisce che dal 1 luglio al 31 agosto periodo definito dall’art 61 a “rischio incendi” gli abbruciamenti di residui vegetali sono consentiti nella fascia oltre i 200 metri dal bosco dall’alba fino alle 10 del mattino.  I cittadini che hanno necessità di effettuare abbruciamenti dovranno farlo rispettando tali indicazioni e potranno segnalarlo al C.O.P. la sera prima o la mattina stessa indicando la località e i propri riferimenti al fine di evitare che alla sala arrivino false segnalazioni.
In generale, ai fini della prevenzione sarà necessario evitare le giornate ventose per scongiurare che i fuochi possano sfuggire al controllo, non lasciare incustodito il fuoco e rimandare l'accensione di piccoli falò a periodi con condizioni meteo più favorevoli. Occorre anche utilizzare spazi vuoti e ripuliti dalla vegetazione, concentrare il materiale in piccoli cumuli ed effettuare un controllo costante fino al completo spegnimento del fuoco.
Antincendi boschivi Regione ToscanaIn Toscana, è la Regione che gestisce gli interventi sugli incendi boschivi grazie alla Sala Operativa Unificata Permanente (S.O.U.P.) aperta 365 gg all’anno 24h su 24.
Dal 15 giugno al 15 settembre, periodo considerato ad alto rischio dalla “Legge Forestale della Toscana” L.R.39/2000, ogni Provincia apre il proprio Centro Operativo Provinciale Antincendi Boschivi (C.O.P.) che coordina l'attività decisionale in merito alla attivazione delle squadre antincendio, degli elicotteri regionali e, ove necessario, attraverso il coordinamento della S.O.U.P. della Regione Toscana alle richieste di supporto dei mezzi aerei nazionali.
Nel Centro Operativo Provinciale di Arezzo, situato in via Frà Guittone 10, lavorano congiuntamente personale della Provincia, dei Vigili del Fuoco, del Corpo Forestale dello Stato e del Volontariato Antincendi Boschivi. La sala, è aperta tutti i giorni dalle ore 08.00 alle ore  20.00 e risponde al numero 0575.316.300.
Fuori da questo orario, è necessario contattare il numero verde Antincendi Boschivi della Sala Operativa Unificata Permanente (S.O.U.P.) della Regione Toscana 800.425.425.

E' importante ricordare, che il “Regolamento Forestale della Toscana” n.48R/2003 stabilisce che dal 1 luglio al 31 agosto periodo definito dall’art 61 a “rischio incendi” gli abbruciamenti di residui vegetali sono consentiti nella fascia oltre i 200 metri dal bosco dall’alba fino alle 10 del mattino.  I cittadini che hanno necessità di effettuare abbruciamenti dovranno farlo rispettando tali indicazioni e potranno segnalarlo al C.O.P. la sera prima o la mattina stessa indicando la località e i propri riferimenti al fine di evitare che alla sala arrivino false segnalazioni.
In generale, ai fini della prevenzione sarà necessario evitare le giornate ventose per scongiurare che i fuochi possano sfuggire al controllo, non lasciare incustodito il fuoco e rimandare l'accensione di piccoli falò a periodi con condizioni meteo più favorevoli. Occorre anche utilizzare spazi vuoti e ripuliti dalla vegetazione, concentrare il materiale in piccoli cumuli ed effettuare un controllo costante fino al completo spegnimento del fuoco.

 

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information