La radio nell'emergenza: una giornata con la Protezione Civile

Scritto da Super User. Postato in Archivio

protezionecivilenazionaleSabato 12 gennaio alle ore 16, presso l'Auditorium Aldo Ducci di Arezzo (Museo Mezzi Comunicazione - Via Ricasoli, 22), si terrà la seconda giornata di studio, organizzata nell'ambito della mostra "TITANIC, la cabina radiotelegrafica che salvò 705 passeggeri": "LA RADIO NELL'EMERGENZA, UNA GIORNATA CON LA PROTEZIONE CIVILE" Per il 12 gennaio 2013, in occasione del primo anniversario dell'affondamento del COSTA - CONCORDIA, è prevista una giornata di studio con la PROTEZIONE CIVILE NAZIONALE: saranno presenti, in Piazza della Libertà, sin dalle ore 11:00, i mezzi mobili di radiocomunicazione moderni a disposizione della protezione civile, a livello nazionale, i cui strumenti verranno confrontati con quelli storici a bordo del TITANIC di 100 anni fa. All'interno del Museo si potrà invece ammirare il funzionamento di una moderna stazione radio dei soci C.I.S.A.R. (Associazione Nazionale Radioamatori).
Nel convegno del pomeriggio, alle ore 16:00, saranno tenute relazioni da parte di esperti nazionali sulle telecomunicazioni moderne adibite a soccorso, in particolare su quella storica organizzata il 4 Novembre 1966, in occasione della ALLUVIONE DI FIRENZE, dal radioamatore Carlo Luigi Ciapetti di Firenze utilizzando apparecchiature sia commerciali che autocostruiti nonché residuati bellici.

Giornata di studio sul rischio sismico nel territorio aretino

Scritto da Super User. Postato in Archivio

logo-Provincia-ArezzoLa metodologia ed i primi risultati dell’aggiornamento del Quadro del Rischio Sismico del Piano Provinciale Integrato di Protezione Civile saranno argomento del convegno in programma oggi, giovedì 13 dicembre, ad Arezzo nella Sala dei Grandi del Palazzo della Provincia. L’evento sarà l’occasione per illustrare i risultati ottenuti nella creazione di una banca dati unificata sulla vulnerabilità degli edifici strategici e rilevanti e della pericolosità sismica del territorio aretino.

Aiuto alle popolazioni alluvionate della Toscana

Scritto da Super User. Postato in Archivio

La Regione Toscana ha aperto un conto corrente per sostenere le popolazioni colpite dalla recente alluvione.
Per fare la donazione è sufficiente fare un bonifico bancario o per cassa presso la propria banca sul seguente conto corrente, intestato a Regione Toscana, Piazza Duomo 10, Firenze IBAN IT80L0103002818000000434331 specificando nella causale “Emergenza alluvione in Toscana 2012”.
Tutte le donazioni sono esenti da qualsiasi spesa o commissione. Per maggiori informazioni sulle modalità di donazione potete contattare il Numero verde dell’Urp della Guinta regionale 800-860070 o scrivere aQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Regione Toscana
Dai anche tu un aiuto alle popolazioni alluvionate della Toscana.

Situazione in provincia di Arezzo

Scritto da Super User. Postato in Archivio

PC AR StemmaIn provincia di Arezzo è passata l'emergenza e rientrata l'allerta meteo. I Centri Intercomunali di Protezione Civile e i Comuni stanno lavorando agli interventi di ripristino per il ritorno alla normalita'. Su tutto il territorio aretino la viabilità è stata ripristinata. Resta chiusa la E45 in direzione sud dal km 148+500 al km 143+500 (Svincoli Pieve Santo Stefano Sud - Madonnuccia), con deviazioni sulla SP77.

Situazione maltempo in Valtiberina

Scritto da Super User. Postato in Archivio

Per maggiori informazioni contattare la sede del Gruppo Comunale di Protezione Civile:
0575 740327
349 2384493

 

13 Novembre ore 9

Le squadre della protezione civile da ieri pomeriggio e per tutta la notte si sono alternate per il monitoraggio delle zone allagate ed il pompaggio dell'acqua con le idrovore nelle zone di Monterchi, Santa Fiora e Gricignano.

Al momento la situazione è stabile e nei limiti di guardia, e non sono segnalati ulteriori disagi.

 

In Valtiberina allagamenti a Monterchi, soprattutto nelle zone di campagna, e dellaStatale 221, in direzione città di Castello è stata chiusa una carreggiata quindi vige il senso unico alternato.
Sempre l'Anas comunica che ancora a causa del maltempo e' provvisoriamente chiusa la carreggiata sud (direzione Roma) della E45, tra gli svincoli di Pieve Santo Stefano e Madonnuccia. Le deviazioni sono indicate sul posto.
Il Cerfone, nel centro di Monterchi, ed il Tevere a Pieve ingrossano a vista d'occhio. Allagamenti anche tra Anghiari e Santafiora di Sansepolcro.
maltempo_pioggia
Ore 23
Gli operatori di protezione civile sul posto comunicano che sta lentamente migliorando la situazione a Monterchi.
Zone allagate rimangono tuttavia nei dintorni di Gricignano e Pistrino.
 
Ore 18
A Pieve Santo Stefano resta chiusa la E45 da Pieve Santo Stefano Sud a Madonnuccia con traffico deviato sulla sp 77, strada sulla quale al km 11 è in atto un intervento dei cantonieri per monitoraggio di una frana preesistente. A Sansepolcro si segnalano allagamenti in località Santa Fiora mentre ad Anghiari è chiusa la sp 43 dal km 28 al km 29. Sulle strade di Casentino e Valtiberina si cpnsiglia di non utilizzare l'auto se gli spostamenti non sono indispensabili e, in questo caso, prestare la massima attenzione e moderare la velocità per il rischio della preseza di acqua sul manto stradale.
 
Ore 14
L'Anas segnala in Valtiberina allagamenti a Monterchi, soprattutto nelle zone di campagna, e nella Statale 221, in direzione Città di Castello, dove è stata chiusa una carreggiata quindi vige il senso unico alternato.
Sempre l'Anas comunica che ancora a causa del maltempo e' provvisoriamente chiusa la carreggiata sud (direzione Roma) della E45, tra gli svincoli di Pieve Santo Stefano e Madonnuccia. Le deviazioni sono indicate sul posto.
Il Cerfone, nel centro di Monterchi, ed il Tevere a Pieve ingrossano a vista d'occhio. Allagamenti anche tra Anghiari e Santafiora di Sansepolcro.

 

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information