Maltempo in Toscana

Scritto da Super User. Postato in Archivio

infol maltempo non dà tregua alla Toscana. A causa del forte vento di burrasca che si è abbattuto dalla notte scorsa su tutta la regione, sono stati provocati diversi danni. La situazione più critica nel Pistoiese, ma colpite anche Firenze, Prato e la costa toscana, in particolare la Lucchesia e la Versilia. Decine le chiamate ai vigili del fuoco per alberi caduti e tetti danneggiati. Nel Pistoiese gli uomini della protezione civile, coordinati con i vigili del fuoco, sono in azione per rimuovere alberi caduti e per mettere in sicurezza coperture e tetti danneggiati. A Pistoia stanotte sono state chiuse alcune strade e piazze cittadine a causa della caduta di alberi o per la pericolosità dei cornicioni. Il Comune ha deciso per oggi la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, con la raccomandazione ai cittadini di non uscire di casa se non strettamente necessario. Chiuse le scuole anche a Prato.

Le raffiche di vento, che spesso hanno superato i 100 chilometri orari, hanno provocato la caduta di molti alberi anche in Versilia. Alcuni di questi si sono abbattuti sull'autostrada A12 Genova-Rosignano. Il tratto tra Versilia e Massa in direzione Genova, secondo quanto comunicato dal Cciss (Centro di coordinamento informazioni sicurezza stradale), è bloccato.

Si registrano difficoltà anche per i treni, in particolare lungo la linea ferroviaria Tirrenica e altre linee minori di Toscana e Liguria. A causa della presenza di detriti sui binari la circolazione dei treni è sospesa tra le stazioni di Viareggio e Massa, sulla linea Pisa-La Spezia, tra Prato e Pistoia, lungo la linea Viareggio-Pistoia-Firenze e tra Decimo Pescaglia e San Pietro, lungo la linea Lucca-Piazza al Serchio. Disagi anche sulla Genova-Ventimiglia, tra Imperia Oneglia e Imperia Porto Maurizio, per la caduta di un albero che ha danneggiato un tratto della linea elettrica di alimentazione dei treni.

Nel corso della notte e della mattinata i vigili del fuoco hanno ricevuto centinaia di richieste d'intervento per lo scoperchiamento di tetti e per la caduta di alberi, di tegole e di insegne pubblicitarie. La sala operativa della direzione regionale, dato l'accumulo delle segnalazioni, ha chiesto che vengano inviate risorse aggiuntive dal Centro operativo nazionale dei vigili del fuoco. Attualmente il numero maggiore di richieste d'intervento in attesa è di 350 e riguarda la provincia di Pistoia. Gli interventi in attesa a Firenze sono 200 e a Prato 50. La provincia che per il momento presenta il numero minore di richieste inevase - solamente dieci - è Siena. 

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information