Provincia di Lucca: ecco l'App per la Protezione Civile

Scritto da Super User. Postato in Archivio

techonologySembra assurdo, ma in un Paese dove terremoti, alluvioni, frane ed esplosioni sono praticamente all'ordine del giorno ancora non esisteva un'applicazione gratuita per smarthphone dedicata alla Protezione Civile. Sull'App Store - in particolare - si poteva trovare quella della "Scuola Italiana di Protezione Civile" alla modica cifra di 4,49 euro, mentre gratis c'erano solo una specie di e-book ("La Protezione Civile", Edizioni Nazionali Srl) e l'imprescindibile "Giornale della Protezione Civile", da tenere sempre con se in caso di catastrofe naturale (terremoti e alluvioni), dovuta a errore umano (vedi Cermis, Moby Prince, Viareggio e Costa Concordia) o entrambi (Vajont).

Strano che, a parte le tre "utilissime" app citate, nessuno abbia mai investito in questo tipo di tecnologia. E dire che sembra che in quegli ambienti di soldi ne girino. Meno male che a compensare questo imbarazzante buco ci ha pensato la Provincia di Lucca, che - commissionando a Mmad Srl la prima, vera app di Protezione Civile gratuita d'Italia - ha dato il via a una vera e propria start up nazionale, capace di mettere nelle mani degli operatori e dei cittadini quello strumento tecnoloico che mancava, capace di aggirare - grazie ai moderni strumenti di comunicazione - la palude burocratica che rallentava sia i tempi di reazione ai piccoli e grandi interventi richiesti, che quelli di segnalazione alla popolazione delle criticità.

 

Il tutto nel palmo di una mano. Questo strumento - attualmente in test da parte degli operatori in attesa di essere reso scaricabile gratuitamente sui dispositivi Apple e Android - si chiama "Sistema di sicurezza del territorio" ed è stato presentato questa mattina a Palazzo Ducale dal presidente della Provincia di Lucca Stefano Baccelli, dall'assessore provinciale alla Protezione Civile Diego Santi, dal direttore generale Riccardo Gaddi, dal dirigente del servizio Difesa del suolo Gennarino Costabile, dall'ingegner Gianluca Daino (responsabile tecnico dell'app) e da Marco G. Matteoli di Mmad che - come dicevamo - è l'azienda che ha sviluppato l'applicazione.

La app della Protezione Civile rappresenterà, oltre ai consueti strumenti di comunicazione, il dispositivo per fornire al cittadino informazioni generali sulle tipologie di rischio, ma anche più specifiche sul proprio territorio e sui soggetti che fanno parte del sistema di protezione civile (Provincia di Lucca, Comuni, Centri Intercomunali).

Più nel dettaglio l’applicazione sviluppata dai tecnici di Palazzo Ducale e dalla Mmad fornirà:

- notizie legate all’emissione di allerta meteo attraverso un’apposita notifica;

- notizie su eventi in corso;

- notizie sulla mobilità con la viabilità alternativa da percorrere in caso di transito interrotto o ridotto a causa di un evento;

- informazioni meteo generali;

- informazioni sugli eventi sismici registrati (anche a distanza dal proprio territorio), con la possibilità, da parte dell’utente, di reperire immediatamente informazioni su una scossa personalmente avvertita.

In via sperimentale, sarà possibile, inoltre, segnalare eventi in corso attraverso la condivisione, con la Sala Operativa della Protezione civile, di foto scattate dal cittadino stesso, servizio questo che sarà disponibile solo per utenti registrati e abilitati all’utilizzo e comunque sottoposta al vaglio e al controllo dei tecnici. Questa funzione di condivisione - che deve ovviamente essere utilizzata in condizioni di sicurezza e non esporre al pericolo - rappresenta un vero e proprio “dialogo in tempo reale” tra il cittadino e i soggetti che si occupano di protezione civile e “canalizza” in maniera utile all’amministrazione e dunque a tutta la comunità comportamenti oramai di routine permettendo all’ente di acquisire in tempo reale quante più informazioni su un evento (nel progetto è prevista anche l’installazione di telecamere in punti nevralgici del territorio), una situazione di pericolo o di emergenza in cui qualcuno dovesse trovarsi, così da poter intervenire in maniera ancora più rapida. Non solo: questa funzione sarà utilizzata anche dai vari tecnici e operatori che si trovano sul territorio in linea con quanto previsto dal progetto europeo Sinergie.

Le notizie fornite dalla App saranno pubblicate contemporaneamente anche sul nuovo sito della Protezione Civile, una piattaforma con una rinnovata home page: più accessibile, intuitiva a livello di navigazione, esaustiva e che conterrà anche informazioni sulla normativa in vigore e quelle inserite dagli altri enti che rientrano nel sistema di Protezione Civile.

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information