I dati del Centro Operativo Provinciale Antincendi Boschivi

Scritto da Super User. Postato in Archivio

Antincendi Boschivi - Provincia di Arezzo - Regione Toscana

 

L’eccezionale ondata di caldo e la prolungata assenza di piogge hanno determinato situazioni ambientali favorevoli allo sviluppo degli incendi boschivi con gravissimi eventi in gran parte delle province toscane. 
Nonostante queste condizioni sfavorevoli in Provincia di Arezzo i numeri continuano ad essere incoraggianti. I dati (assolutamente parziali visto che l’emergenza non è certo conclusa), del Centro Operativo Provinciale Antincendi Boschivi (COP), aperto dal 25 giugno scorso, parlano di 77 incendi boschivi gestiti dal Centro Provinciale che hanno interessato il territorio aretino su una superficie di bosco stimata in 88 ettari e non boscata di 35 ettari. Dati registrati al 29 agosto 2012.  Dal 1 gennaio, invece, gli incendi risultano 91 con una superfice di bosco bruciata di 105 ettari e non boscata di 36 ettari, con una superfice media bruciata per incendio boschivo di 1.55 ha.  

 

 

I dati, se confrontati con quelli regionali relativi al numero degli incendi boschivi (741) e della superfice bruciata ( 1681 ettari di bosco e 869 ettari di vegetazione per un totale di 2550 ettari  pari ad una media per incedio boschivo di 3.44 ettari), evidenziano un efficenza del sistema provinciale che mantiene la media di superfice bruciata per incendio boschivo a circa la metà del dato regionale. 
Il confronto con l’anno 2007 e con il 2003 (anni particolarmente impegnativi e simili al 2012), evidenzia che, a fronte di un elevato numero di incendi boschivi si sia ridotta sensibilmente  la superficie boschiva bruciata e la superfice media bruciata ad evento si mantiene ancora molto bassa. 
I risultati ottenuti fino ad oggi testimoniano l’attenzione e l’operatività dell’intero sistema. Grazie alla piena collaborazione con il Servizio Antincendi Boschivi della Regione Toscana e tra Enti Locali (Provincia, Unione dei Comuni, Comuni), Corpi dello Stato (Vigili del Fuoco, Corpo Forestale dello Stato) e Associazioni di volontariato, la Sala Operativa Provinciale è riuscita a coordinare le attività di avvistamento e repressione mantenendo tempi di intervento sulle segnalazioni di incendio inferiori ai trenta minuti.
Nel periodo considerato, solo in due casi si sono sviluppati incendi rilevanti: 
in data 18 Luglio in località Groppino nel comune di Chiusi della Verna l’incendio ha interessato circa 40 ettari di bosco; 
in data 16 Agosto  in località Podere Secolare nel Comune di Castiglion Fibocchi l’incendio ha interessato circa 14 ettari di bosco. 
La capillare presenza delle forze operative nell’intero territorio provinciale, integrata dalla presenza dei mezzi aerei regionali, ha permesso di intervenire celermente  contenendo i danni di incendi potenzialmente molto pericolosi come i due sopra descritti.
In questo quadro, anche in considerazione del fatto che il periodo critico perdura dallo scorso mese di giugno senza interruzioni, è stato prorogato il periodo a rischio con il conseguente  divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali in tutta la provincia almeno fino al 30 settembre p.v.
Restano quindi attivi, fino al prossimo 30 settembre, i divieti di accensione di fuochi e l’abbruciamento di residui vegetali, in una fascia di 200 metri dal bosco, dagli arbusteti e dagli impianti di arboricoltura da legno.
La mancata osservanza dei divieti comporta l’applicazione di sanzioni amministrative che vanno da un minimo di € 120,00 ad un massimo di € 2.066,00 nonché più gravi procedimenti penali.
Si raccomanda la massima attenzione e ove possibile il rinvio dell’accensione di fuochi in questo periodo, anche nel caso di operazioni connesse alle coltivazioni agricole normalmente consentite.
Si ricorda che almeno fino al 15 settembre (salvo proroghe) , è attivo il Centro Operativo Provinciale Antincendi Boschivi (C.O.P.) ,  posto in via Fra Guittone n.10 (locali ex questura di Arezzo).
Il C.O.P. è la sala operativa che ogni anno coordina in ambito provinciale tutti gli interventi sul territorio, ricevendo le segnalazioni di incendio ed attivando e coordinando le risorse a disposizione (volontariato enti), gli elicotteri regionali e, ove necessario, le richieste di supporto dei mezzi aerei nazionali. E’ aperta  dalle 8 alle 20, per tutto il periodo estivo.
Per ogni eventuale necessità, per avere informazioni specifiche e per segnalazioni di incendi si consiglia di contattare  il numero telefonico 0575/316300 . Al di fuori di questo orario e dopo tale data, è possibile contattare il numero verde h 24 della Sala Operativa Unificata Permanente della Regione Toscana 800 - 425.425.
Per info e segnalazioni, numeri utili da contattare sono i seguenti:
-          Centro Operativa Provinciale  0575/316300 (tutti i giorni 8-20);
-          Vigili del Fuoco 115;
-          Sala Operativa Regionale 800 425 425 (da contattare quando è chiusa la sala  operativa provinciale);
-          Corpo Forestale dello Stato 1515.

 

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2009-2017 Gruppo Comunale Sansepolcro Altotevere

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l’esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

   
EU Cookie Directive Module Information